Cosa fare quando gli interruttori elettrici iniziano a dare problemi

Con gli interruttori elettrici, controllare le luci e i vari elettrodomestici è davvero un gioco da ragazzi. Tuttavia, qualsiasi problema con questi interruttori può essere molto frustrante e fastidioso. Imparare a diagnosticare questi problemi ti farà risparmiare un sacco di tempo e denaro.

La prima cosa assolutamente da controllare è che l’interruttore non scatti per nessun motivo. Esistono diverse cose che possono far scattare gli interruttori automatici. Questo è uno dei problemi più comuni e ci vorranno solo un paio di secondi per rimediare. Identificare l’interruttore collegato all’interruttore elettrico in questione. Anche se sembra che sia uno, spegnilo e riaccendilo per assicurarti che non sia questo il problema.

Prima di preoccuparti di fare qualsiasi altra cosa, dovresti anche controllare che la lampadina non si sia bruciata. Le lampadine possono esplodere molto facilmente e potrebbe essere necessario sostituirle. Vale la pena sostituire la lampadina per scoprire se questo risolverà il problema. Questo dovrebbe richiedere solo pochi minuti e anche se devi acquistare una lampadina non andrà sprecata perché verrà utilizzata alla fine.

Un altro problema molto comune è un interruttore in corto. Se una delle connessioni all’interno del tuo interruttore è sfilacciata, ciò può causare un corto circuito. Ciò impedirà il corretto funzionamento dell’interruttore e potrebbe anche esserci un rischio di incendio. Rimuovere il frontalino dall’interruttore e ispezionare il cablaggio. Tutti i cavi dovrebbero essere ordinati.

Utilizzare il multimetro per verificare che tutte le connessioni siano state eseguite correttamente e accuratamente. Utilizzare anche la modalità di resistenza del multimetro per verificare che i cavi siano collegati correttamente e che nessuno di essi sia rotto.

L’interruttore potrebbe anche essere completamente rotto o danneggiato. In questo caso, dovrà essere rimosso e sostituito. La sostituzione di un interruttore difettoso è in realtà abbastanza semplice.

Per iniziare, assicurati di spegnere l’alimentazione elettrica all’interruttore. Quindi utilizzare semplicemente un cacciavite per rimuovere il frontalino dell’interruttore e quindi utilizzare un cacciavite elettrico per allentare i terminali. Una volta che i terminali sono stati allentati, è possibile rimuovere i cavi e collegarli allo stesso modo al nuovo interruttore.

L’unico modo per riparare questi problemi di cablaggio è ricablare l’intero circuito e possibilmente tutta la casa.



Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.