Sostituzione e collegamento elettrico di un termostato

Quando le temperature cominciano a cambiare, si può iniziare a pensare alla sostituzione del vecchio termostato di casa. Come molti di voi sapranno, il termostato permette di programmare il riscaldamento di casa. Possiamo così decidere quando attivarlo ed entro quali temperature dovrà funzionare.

Sostituzione termostato: Prima di fare qualsiasi cosa occorre spegnere l’elettricità sul termostato. La maggior parte dei termostati presenta una piastra di parete che può essere rimossa solitamente facendola scivolare. Questo espone le viti. Rimuovetele e togliete l’unità dalla parete. Fate molta attenzione quando si rimuove il termostato dalla parete. I cavi sono ancora collegati e l’ultima cosa che devi fare è accidentalmente strapparli fuori.

Sostituzione completa di un termostato di casaPerché tenere bassa la temperatura dei termosifoni

Mentre sono ancora collegati, etichetta esattamente dove ogni filo va. È generalmente accettato che la codifica dei colori dei fili sia universale , ma non sempre. Se non si ha molta esperienza è sicuramente meglio non fidarsi degli istinti ed etichettare i fili uno per uno. Un sistema HVAC standard avrà terminali per il trasformatore 24 Vac (nero), 24 Vac, (rosso) 24 Vac per il calore (rosso), 24 Vac per il raffreddamento (rosso), il potere commutato per il riscaldamento (bianco) e il raffreddamento (giallo ) ed infine il potere commutato al ventilatore (verde). Questi devono essere contrassegnati sul retro del termostato.

Rimuovete con attenzione i fili e fissateli ciascuno alla parete. L’ideale per non aver problemi è legare al muro i fili, in questo modo non possono muoversi. In seguito avvitate la piastra della parete nella stessa area dell’ultima. La dimensione e la forma possono essere un po’ diverse, quindi potrebbe essere necessario perforare nuovi fori. Se finisci per forare nuovi fori, assicurateti di essere al livello.

Mentre le varie marche e modelli sono tutti diverse, le varie cablature sono generalmente uguali. Poiché si dispone di ogni filo registrato ed etichettato, è semplicemente una questione di corrispondenza fino al terminale destro.

Uno per uno, collegare i cavi ai propri terminali utilizzando le etichette che hai fatto prima. Assicurati che ciascuno sia fissato saldamente. Stai mettendo i cavi nel muro e talvolta si può allentare un filo non fissato correttamente. Con i fili collegati, collegate il nuovo termostato al supporto a muro e accendete l’elettricità. Verificate che ogni funzione funzioni correttamente. In caso contrario, probabilmente un cavo è stato allentato o è stato collegato al terminale sbagliato. Se avete seguito passo per  passo questa guida, dovreste essere riuscite nella sostituzione di un termostato senza bisogno dell’intervento di un operaio specializzato.



Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.