Tubi in rame: taglio, pulizia e saldatura

In circolazione, troviamo i tubi in rame rigidi e quelli in rame flessibili. Il tubo rigido, generalmente viene montato nelle nuove abitazioni. L’installazione però è molto più complicata rispetto alle tubazione flessibili. Il tubo flessibile di rame è perfetto per tutti i  lavori di riparazione poiché possiamo passare i vari ostacoli senza dover necessariamente tagliare ed eseguire collegamenti che risulterebbero scomodi.

È possibile tagliare il tubo di rame con un normale seghetto o un taglierina apposita per il tubo di rame. Anche se entrambi tagliano i tubi in modo impeccabile, la taglierina, assicura un taglio quadrato ogni volta. Dopo aver eseguito un taglio, occorre sempre eliminare la bava all’interno del tubo. Una taglierina solitamente lascia più bava nel tubo rispetto ad un seghetto.

Dopo aver tagliato il tubo di rame alla giusta lunghezza, occorre pulire l’estremità del tubo con uno strumento. Pulite bene l’area da inserire nel raccordo fino a quando non diventa praticamente luminoso tutto intorno. È inoltre possibile utilizzare una spazzola separata, una sabbia fine o una lana di acciaio.

È proprio necessario pulire l’interno di tutti i raccordi. È possibile utilizzare lo strumento 4 in 1, pennello, lana di acciaio o carta vetrata. Prenditi il tempo per pulirli accuratamente. Il materiale estraneo lasciato nel tubo provoca una cattiva tenuta.

Successivamente, potete applicare una leggera mano di pasta saldante o di flusso all’estremità pulita del tubo di rame. Utilizzate un vecchio spazzolino da denti o una pala di legno per diffondere il flusso.

La pasta saldante assicura un legame forte tra il rame e la saldatura. Applicate anche il flusso all’interno dei raccordi puliti. Utilizzate una spazzola di flusso, una pala di legno o uno spazzolino da denti per applicare la pasta saldante. Il flusso o la pasta saldante manterrà il rame da ossidare quando viene riscaldato. Non utilizzate assolutamente saldature a base di acido per la sudorazione del tubo di rame.

Posizionate il raccordo in rame sul tubo solo dopo essere stato pulito e ricoperto con la pasta saldante. Quando il raccordo è saldamente posto, ruotate entrambi i tubi ed il raccordo diverse volte per diffondere uniformemente il flusso.

Non surriscaldare il tubo di rame. Se si osserva la fiamma sul lato del tubo lontano dalla torcia, si può notare una fiamma verde. Ciò significa che il raccordo è pronto per essere saldato. Rimuovete la fiamma dal tubo e applicate la saldatura al tubo dove si unisce il raccordo. La saldatura entrerà nella forma. Continuate a fondere la saldatura fino a quando non appare completamente intorno al raccordo.  L’eccesso di saldatura può scendere all’interno del tubo, causando una limitazione o addirittura un blocco.

Se si saldano entrambi i lati di un accoppiamento o un gomito o tre lati di un tee, fate tutto nello stesso tempo. Scaldate il raccordo e quindi applicate rapidamente la saldatura a tutte le giunture. Se si deve riscaldare un giunto su un raccordo, posizionate un panno bagnato su una qualsiasi giunzione vicina che è già stata fatta. Ciò può evitare di danneggiare queste giunzioni vicine.

Perché evitare di utilizzare come materiale il piombo: il piombo può penetrare nel sistema dell’acqua potabile dalla corrosione dei materiali nei sistemi idraulici e di distribuzione che contengono piombo. L’esposizione al piombo può causare disturbi cerebrali e nervosi, anemia, pressione alta, problemi renali e riproduttivi, diminuzione dei globuli rossi, riflessi più bassi e persino la morte. Il piombo si raccoglie nei reni, nel fegato e nel cervello. A differenza di molti altri prodotti chimici, una volta che il cavo entri nel sistema di una persona, non può essere rimosso. L’esposizione a piccole quantità durante un periodo di anni può causare danni irreversibili.




Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.