Termostato riscaldamento: perché tenere bassa la temperatura dei termosifoni

Già verso la fine di ottobre il freddo inizia a farsi sentire e per questo motivo occorre iniziare ad accendere i termosifoni in casa, di conseguenza a seconda delle proprie esigenze bisognerà regolare la temperatura del termostato ed impostare un orario.

Molti non sanno che tenere una temperatura del riscaldamento troppo elevata provoca l’accumulo di muffa in casa e problemi alle articolazioni. Di conseguenza per evitare questi problemi bisognerebbe tenere una temperatura in casa non superiore ai 20 gradi e possibilmente la notte addirittura spegnere i termosifoni.

Leggi anche: Cosa fare se i termosifoni non scaldano correttamente – Quando conviene usare i radiatori ad olio

termostato riscaldamento termosifoni

Ricordatevi che tenere una temperatura trai i 18 e i 20 gradi vi farà risparmiare moltissimi soldi sulla bolletta oltre a non farvi ammalare.

Potrebbe anche interessarti: Come pulire i termosifoni intasati – Perché c’è poca pressione nell’impianto idraulico di casa

Soprattutto se non è ancora inverno, raccomando di tenere una temperatura non superiore ai 19 gradi che a mio avviso sono sufficienti per riscaldare una casa e farvi stare bene. Ricordatevi di non seguire la massa è imitare le persone che anche senza reale bisogno tengono la temperatura del termostato a 22-23 gradi poiché è uno spreco davvero inutile, a meno che non siete anziani, in quel caso è comprensibile regolare una temperatura del genere dato che a quell’età il corpo sente molto freddo e di conseguenza ha bisogno di più calore per riscaldarsi.



One Comment

Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *