Fermare una perdita d’acqua che esce da sotto la doccia

In un mio precedente articolo vi avevo parlato di come collegare e stringere il sifone nel piatto doccia, oggi invece risolveremo insieme alcune problematiche riguardanti le perdita d’acqua di un sifone collegato al piatto doccia.

Quando si stringe un sifone sotto al piatto doccia, bisogna centrare perfettamente la guarnizione in gomma e controllare che non sia uscita fuori sede, questo perché sarà la guarnizione stessa a garantire la tenuta con l’acqua.

Un consiglio è sicuramente quello di controllare lo scarico della doccia prima di chiudere il pavimento, per farlo basta semplicemente versare qualche secchio d’acqua in modo da controllare che dal sifone non fuoriesca più acqua.

Leggi anche: Pulire l’ostruzione di uno scarico della doccia – Sbloccare l’acqua calda che esce dalla doccia

perdita sifone doccia

In casi rari può capitare anche che  il raccordo avvitato sopra ovvero quello che che blocca e tiene fissato il sifone, si possa leggermente svitare con il tempo, in questo caso potrebbe non essere bloccato più come prima.

Potrebbe interessarti: Collegare il sifone per doccia al tubo di scarico – Pompetta per liberare il passaggio dell’acqua nello scarico doccia

Se dopo anni notate una perdita d’acqua e scoprite che arriva proprio da sotto il vostro piatto doccia, l’unica soluzione è quella di rompere una parte del pavimento e controllare il vostro sifone.

Il sifone in genere viene lasciato libero e con uno spazio sufficiente per poterci mettere le mani in caso di qualche problema, una volta liberato il sifone, fate scaricare un po d’acqua per vedere con i vostri occhi quanta acqua fuoriesce effettivamente da sotto.

Per porre fine a questo problema, dovrete centrare nuovamente il vostro sifone con il foro del piatto, assicurarvi che la guarnizione sia stata inserita correttamente  ed infine avvitarci il raccordo filettato che andrà a bloccare il vostro sifone.

Ovviamente prima di chiudere il pavimento assicuratevi che dal sifone non fuoriesca più neanche una piccola goccia d’acqua.



12 Comments

Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *