Rubinetto d’arresto: chiudere l’acqua in casa

Quante volte vi sarà capitato anche a voi di ritrovarvi con il bagno allagato, i motivi possono essere davvero tanti ad esempio un flessibile che perde acqua, la guarnizione del bidet o wc che improvvisamente non tiene più, lo scarico della lavatrice che perde acqua, insomma questi imprevisti possono capitare molto spesso ecco perché oggi vi parlerò del rubinetto d’arresto.

Il rubinetto d’arresto in genere viene messo nella cucina e nel bagno, questo proprio per poter chiudere immediatamente l’acqua in caso di una perdita, se la perdita sarà nel bagno basterà chiudere il rubinetto d’arresto del bagno per fermare l’acqua ma nel frattempo potrete continuare ad usare l’acqua della cucina.

Leggi anche: Perché c’è poca pressione d’acqua nell’impianto idraulico? – Cambiare la valvola del rubinetto d’arresto principale

Rubinetto d'arresto principale

Non tutti però hanno il rubinetto d’arresto in entrambi i locali, io ad esempio ho il rubinetto d’arresto solo in bagno quindi se in caso devo riparare una perdita che sia in cucina o in bagno  andando a chiudere il rubinetto in bagno chiuderò automaticamente tutta l’acqua di casa poiché è l’unico rubinetto d’arresto.

Potrebbe interessarti: Sbloccare la valvola di chiusura acqua del bagno – Sostituire il vitone vecchio del rubinetto

Se anche voi riscontrate una perdita in casa la prima cosa da fare è individuare dove si trova il rubinetto d’arresto, una volta chiuso il rubinetto principale potete fare qualsiasi riparazione poiché andrete a fermare l’acqua in tutte le utenze della casa.



Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *