Come saldare un tubo con la saldatrice ad arco

Un’altra saldatrice che viene usata per unire due tubi e la saldatrice ad arco, per poter saldare ad arco occorrono: Guanti in pelle, saldatrice, maschera di protezione, flessibile, e un martello per poter pulire la scoria che si viene a formare nel corso della saldatura.

Ora bisogna collegare i due cavi alla saldatrice ovvero quella della massa e quello della spina, in seguito prima di puntare i due tubi tra loro consiglio di pulire le due estremità dei due tubi con un flessibile.

Sulla spina dovrete inserire gli elettrodi che in seguito con il contatto della massa andranno a sciogliersi sul ferro del vostro tubo così da unire i due pezzi di tubazione.

La saldatrice ha delle manopole che servono per regolare la corrente, se state saldando dei tubi di piccolo diametro dovrete trovare la corrente giusta poiché se la corrente sarà troppo forte potreste bucare facilmente il tubo, se invece il tubo che state saldando è spesso e ha un diametro superiore, potrete lavorare con una corrente leggermente più alta.

L’elettrodo che andrete a sciogliere va tenuto a qualche millimetro dal tubo onde evitare che si attacchi improvvisamente, la mano deve restare molto ferma mentre si sta sciogliendo l’elettrodo.

Una volta consumato l’elettrodo, dovrete ripartire almeno un centimetro sopra la saldatura precedente questo per garantire una continuità all’attaccatura, una volta finita la saldatura pulite la scoria che si è formata usando uno scalpellino e una spazzola apposita per pulire le saldature.


Impiego giorni per scrivere articoli di questo genere. Se ti è piaciuto e pensi possa essere utile, condividilo con i tuoi amici. basta solo un click!

Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *