Le valvole a leva e farfalla degli impianti industriali

Come spiegavo nel precedente articolo per chiudere una valvola a sfera in genere bisogna girare la maniglia in direzione opposta al tubo, e per aprirla, la maniglia deve essere in linea perfetta con il tubo.

Negli impianti industriali, come possono essere centrali termiche, centrali splinker, e linee di condizionamento, le valvole che vengono inserite nei vari tubi sono di un diametro molto elevato. Esistono infatti molti tipi di valvole che vengono usate per gli impianti industriali come ad esempio: Le valvola a leva, che sono munite di un apposita leva che serve a chiudere o aprire l’acqua, e che in genere possono essere valvole di tipo a sfera, e valvole a farfalla.

Le valvole di ritegno a differenza delle valvole a sfera, permettono il passaggio dell’acqua solo in direzione della freccia, la freccia in genere è riportata sulla valvola stessa. Le valvole a volantino che in genere vengono collegate a una flangia, se sono di piccole dimensioni possono essere chiuse anche a mano, ma se sono di grosse dimensioni, bisogna inserire una valvola con riduttore manuale a volantino.

Le valvole di sicurezza invece, permettono la fuoriuscita di acqua solo nel caso l’impianto dovrebbe subire una sovrappressione.

In molte valvole si ha la chiusura agendo in senso orario, mentre si ha l’apertura manovrando in senso anti-orario, questa manovra viene applicata nelle valvole a sfera, valvole a farfalla, e valvole a saracinesca.


Impiego giorni per scrivere articoli di questo genere. Se ti è piaciuto e pensi possa essere utile, condividilo con i tuoi amici. basta solo un click!

Aggiungi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *